Komitee gegen den Vogelmord e.V. Committee Against Bird Slaughter (CABS)

Komitee gegen den Vogelmord e. V.
Committee Against Bird Slaughter (CABS)

  • deutsch
  • english
  • italiano
Spenden-Button

Campo invernale del CABS in Sardegna

Campo invernale del CABS in Sardegna

25.02.2021

Tra metà e fine febbraio ha avuto luogo il campo antibracconaggio invernale del CABS in Sardegna. I numerosi tordi, pettirossi e altri piccoli uccelli che passano l’inverno sull’isola, attirano infatti l’attenzione di molti bracconieri, che li catturano con reti e trappole. I nostri team sono riusciti a prendere 7 uccellatori! In totale sono stati sequestrati 235 trappole con i lacci, 47 trappole a scatto, 5 lacci per mammiferi e 3 reti.

A questa pagina più informazioni sul nostro lavoro in Sardegna. 

Operazioni sul Delta del Po e nella laguna di Venezia

Operazioni sul Delta del Po e nella laguna di Venezia

08.02.2021

Centinaia di migliaia di uccelli acquatici passano l'inverno nel Delta del Po e nella laguna di Venezia, attirando cacciatori da tutta Italia. In un'operazione congiunta con il SOARDA, i Carabinieri forestali locali e la LIPU, il team del CABS ha preso 22 cacciatori che utilizzavano richiami elettroacustici o armi modificate. Sono stati sequestrati 21 fucili e 6400 cartucce. Uno dei bracconieri vendeva gli animali abbattuti, attività totalmente illegale: sono stati sequestrati 961 uccelli, tra cui alzavole, codoni, mestoloni e germani reali. Qui il nostro comunicato stampa.


Rapporto annuale del CABS 2020

Rapporto annuale del CABS 2020

19.12.2020

27 campi antibracconaggio in 7 Paesi, 110 partecipanti da tutta Europa, 171 bracconieri presi, 3.942 trappole, 238 reti e 177 richiami elettroacustici smantellati – questi sono i risultati dei nostri campi degli ultimi 12 mesi. Oltre alle vittorie contro la vendita online di trappole e specie protette, alle operazioni contro la persecuzione illegale di rapaci in Germania e al lavoro di lobbying a livello europeo. 

Molti più dettagli nel rapporto annuale a questo link.

Cipro: raccolte oltre 2000 tra trappole e reti

Cipro: raccolte oltre 2000 tra trappole e reti

09.12.2020

Dopo 12 intense settimane, giunge al termine il campo antibracconaggio autunnale del CABS a Cipro. I nostri team hanno smantellato 1929 limesticks, 50 reti e 102 richiami elettroacustici in 114 siti trovati attivi. Grazie al nostro lavoro e alle nostre segnalazioni la polizia e i guardiacaccia hanno colto in flagrante 44 bracconieri – 31 con trappole e 13 mentre cacciavano illegalmente. 329 uccelli sono stati liberati! Vi raccontiamo delle nostre operazioni sul diario online, date un’occhiata qui... 

Malta: 14 "ricercatori" segnalati

Malta: 14

30.11.2020

Malta ha trovato un altro espediente per permettere il trappolaggio di passeriformi – migliaia di ex bracconieri si sono ora trasformati in “assistenti per una ricerca sulla migrazione”. I team del CABS stanno quindi monitorando l’applicazione della nuova e controversa deroga. Le nostre segnalazioni alla polizia hanno già portato al controllo di 14 di questi supposti “ricercatori” - 10 dei quali sono già stati denunciati perché senza autorizzazione. 42 uccelli usati come richiamo sono stati sequestrati.

Il nostro comunicato stampa, in inglese a questo link.

Termina il campo autunnale a Brescia

Termina il campo autunnale a Brescia

15.11.2020

Il campo antibracconaggio autunnale nelle valli bresciane è giunto al termine. Abbiamo chiuso con un record: non abbiamo mai trovato così poche trappole! In totale sono stati sequestrati 78 archetti, 188 trappole a scatto e 57 reti -solo 10 anni fa erano più del doppio. 35 i bracconieri presi, ma alcune investigazioni sono ancora in corso. 

Maggiori informazioni sul nostro lavoro a Brescia a questo link. 

Cimitero di gruccioni a Cipro

Cimitero di gruccioni a Cipro

01.10.2020

Gli attivisti che stanno partecipando al campo antibracconaggio a Cipro hanno scoperto centinaia di uccelli migratori morti in un’area di caccia sulla costa a sud di Larnaca. Oltre a decine di gruccioni, sono state trovate numerose rondini, una nitticora, un gheppio, un’upupa e una ghiandaia marina. Gli uccelli sono stati abbattuti a colpi di fucile. Il terreno è praticamente ricoperto di uccelli morti e cartucce. Il CABS ha richiesto l’intervento delle autorità, che finora non hanno iniziato alcuna investigazione. Qui il nostro comunicato stampa (in inglese).

"The Bird Guards": il documentario CABS in Libano

07.06.2020

Nell’autunno 2019 un team di cameramen ci ha accompagnato per tre settimane durante le nostre operazioni in Libano, insieme ai nostri partner SPNL, MESHC und ABCL. Ne è uscito un filmato di 15 minuti, il primo sguardo integrale sui nostri campi in Libano e sulle dimensioni del bracconaggio nel paese. I produttori hanno realizzato una versione in tedesco, una in inglese e una in francese-arabo, quest’ultima indirizzata proprio al pubblico libanese. Qui di seguito trovate la versione in inglese: "The `Bird Guards`- In azione contro il bracconaggio in Libano"

Campi antibracconaggio e COVID-19

Campi antibracconaggio e COVID-19

16.03.2020

COVID-19 e campi antibracconaggio CABS: in questo momento di pandemia coronavirus, anche noi dobbiamo cambiare strategia. Le nostre operazioni hanno due componenti: da una parte, il lavoro durante tutto l'anno con gli ambientalisti locali e i membri in-situ; dall'altra, i campi antibracconaggio, che organizziamo nei vari hotspot con volontari da tutta Europa durante la migrazione in primavera e autunno, Viste le restrizioni e le norme per la quarantena emanate da vari Paesi europei negli ultimi giorni, abbiamo deciso di sospendere i nostri campi di primavera fino a nuovo avviso. Abbiamo preso questa decisione per assicurare la protezione dei volontari e anche a dimostrazione di quanto sia urgente limitare i viaggi...

Leggi di più...

La tua donazione fa la differenza!

E' prima di tutto la tua donazione che ci dà la possibilità di realizzare campi antibracconaggio in tutta Europa, di portare avanti campagne e azioni e di lottare per la protezione degli uccelli. Il CABS è finanziato unicamente dalle donazioni di privati, di Fondazioni, di altre associazioni e da lasciti testamentari. La nostra associazione è riconosciuta in Germania come ONLUS dal governo federale.


Voglio fare una donazione