Komitee gegen den Vogelmord e.V. Committee Against Bird Slaughter (CABS)

Komitee gegen den Vogelmord e. V.
Committee Against Bird Slaughter (CABS)

  • deutsch
  • english
  • italiano
Spenden-Button

Uccelli surgelati

Capinere surgelate in un supermercato libanese
Capinere surgelate in un supermercato libanese

I piccoli uccelli, come le capinere, sono una prelibatezza popolare in Libano e sono in vendita su vasta scala nei ristoranti e nei supermercati, nonostante il divieto ufficiale. Oltre all'abbattimento con fucili, la cattura con enormi reti e l'uso di bacchette di vischio è un grosso problema per l'avifauna. Secondo le stime del Committee Against Bird Slaughter (CABS) e del Middle Eastern Sustainable Hunting Center (MESHC), ogni anno vengono uccisi per business diversi milioni di piccoli uccelli.

Gli uccelli canori spennati e congelati sono in vendita praticamente in tutti i principali supermercati nel reparto alimenti surgelati, proprio accanto alla pizza e ai bastoncini di pesce. Nell'autunno 2018, i membri del nostro team hanno svolto indagini in sei supermercati e contato un totale di 83 confezioni di circa 40 capinere congelate ciascuno - per un totale di circa 3.300 uccelli. Il prezzo di vendita al dettaglio era di circa 50 dollari per pacchetto. Se si considera che ci sono centinaia di tali supermercati in tutto il Paese, si può facilmente presumere che diverse centinaia di migliaia di esemplari catturati illegalmente, vengano venduti commercialmente ogni anno, solo attraverso questo canale di distribuzione. Ciò non include il vasto numero di animali venduti direttamente a ristoranti o mercati e macellai.

Enormi siti di cattura di uccelli sono noti per essere attivi intorno a Baalbek, Qaa, nella pianura settentrionale della Bekaa e nelle aree costiere nel sud del Paese.