Printer-friendly version

Il prato fiorito

Giardino fiorito per insetti e uccelliGiardino fiorito per insetti e uccelliA volte si crede semplificando che per aiutare la natura bisogna piantare alberi e ridare spazio ai boschi. Niente di più falso! La biodiversità ha bisogno di biotopi differenti, varietà di ambienti con strutture vegetazionali differenti.

Il prato è una di queste strutture, tutt’altro che banale o poco importante. Esistono però differenti tipi di prato: in un birdgarden bisognerebbe ricrearne almeno due. Il primo è il più semplice, il prato tradizionale dall’erba rasa (se non si ha una pecora a disposizione ci si può accontentare di un tagliaerba). Molti uccelli insettivori – primo il merlo – vi ringrazieranno per questo ambiente così propizio per la cattura dei lombrichi.

Il secondo prato è invece il prato selvatico, dove si lasceranno crescere le specie selvatiche, ormai ridotte al limite dell’estinzione dagli erbicidi industriali. Le erbe selvatiche sono importantissime per gli insetti, essendo per esempio indispensabili per la riproduzione di numerose farfalle, in più in estate inoltrata si caricano di semi. È quello il momento in cui si avvicinano cardellini, verzellini, fringuelli e verdoni. Ecco alcuni consigli: Geranio dei pratiGeranio dei prati

  • Prima di seminare, lasciar crescere l'erba un anno per vedere quali specie fioristiche sono naturalmente presenti
  • Piuttosto che comprare miscugli di semi nei negozi, è consigliabile fare un giro nei campi durante l’estate e raccogliere i semi delle essenze desiderate direttamente dal fiore ormai appassiti.
  • Se si vogliono seminare fiori e bulbi, scegliere l'autunno, meglio il mese di settembre: molte piante amano passare l'inverno nel terreno e in primavera saranno più forti per combattere la competizione con le altre specie del prato.
  • Prima di seminare, rendere povero il terreno raschiando la cappa superficiale di humus: i fiori di campo attaccano meglio sui terreni poveri, dove la concorrenza con le altre graminacee è meno forte.
  • In inverno si può raccogliere anche un po' di terra da un campo incolto da mischiare con quella del proprio giardino: insieme ai microrganismi si "importano" così anche molti semi di piante e fiori spontanei che aspettano solo di germogliare.
  • Durante la primavera e l'estate bisogna comunque estirpare le erbe dominanti per dare più energia alle specie desiderate.
  • Creare un sentierino di beole che vi permetta di camminare per il prato senza calpestarlo permette di unire l’utile al dilettevole: le lucertole useranno le pietre per scaldarsi, mentre i fiori non verranno rotti o piegati dal calpestio continuo. Cardellino su pianta di girasoleCardellino su pianta di girasole
  • Mietete il prato alzando la lama del tosaerba di alcuni centimetri (mai tagliare l'erba al di sotto di 8 cm): una parte del prato può essere tagliata in primavera e lasciata svilupparsi in estate (il prato estivo in cui cresceranno acetosella, millefoglie, centaurea..), mentre un’altra parte va lasciata svilupparsi in primavera e può essere tagliata in estate (il prato primaverile con primule, tarassaco, margheritine).
  • Create una vera e propria bordura di fiori al bordo del prato, laddove inizia la siepe o qualche struttura. Questa bordura va tenuta bassa e relativamente rada, in modo che entri il sole. Non vanno però rimossi i fiori una volta sfioriti, perchè il seme sarà appetibile solo in autunno per gli uccelli.
  • Aggiungete nella bordura qualche seme di cereali, le spighe sono belle e verranno apprezzate da passeri, fringuelli e verdoni.

Qui di seguito elenchiamo alcuni fiori di campo da far riprodurre nel prato selvatico o nella bordura fiorita:

Nome volgare Nome scientifico Caratteristiche
ortica Urtica dioica pizzica sì, ma è fondamentale. Le vanesse la usano per deporvi le uova e alimentare i bruchi. Bisogna cercare una bordura del giardino dove farla crescere!
fiordaliso Centaurea cyaneus dal fiore azzurro
papavero Papaver rhoas delicatissimo e ormai quasi introvabile nei campi di cereali. Prelevare i semi dagli esemplari selvatici in estate
cardo Carduus spp. fondamentale per molte specie: i cardellini e 100 insetti se ne cibano
tarassaco Taraxacum officinale semplice e ubiquitario, dai fiori gialli
gittaione aGrostemma githago dai fiori rosa
ranuncolo Ranunculus acris dai fiori gialli
ambretta Knautia arvensis fiori viola rosato
romice acetosa Rumex acetosa piccoli fiorellini bianche e rosati
calendula Calendula officinalis dai fiori giallo-arancioni
gladiolo Gladiolus communis splendida fioritura rosa
geranio dei prati Geranium pratense dal fiore violetto
girasole Helianthus annuus importantissimo per cardellini e fringillidi
crescione Cardamine pratensis dai fiori bianchi
santoreggia montana Satureja montana splendida fioritura. Ottimo per insetti
calcatreppola Eryngium spp. simile al cardo, dal colore blu intenso
salcerella Lythrum salicaria fiori lillà, richiede terreno umido
cardiaca Leonorus cardiaca portamento eretto con piccoli fiori rosa
cardo pallottola Echinops spp. splendidi fiori tondi bluastri
centaurea Centaurea scabiosa bel fiore rosa dalla forma caratteristica
cardo dei lanaioli Dipsacus sylvestris ottimo per gli uccelli come il cardo. I fiori sono piccoli e bianchi
issopo Hyssopus officinalis pianta aromatica dai fiori blu
erba cardellina Senecio vulgaris piccola, pungente e con i fiorellini gialli. Amata dai cardellini
vedovina Scabiosa columbaria fiore di campo dal colore viola tenue
margheritina Bellis perennis comune, dai fiori bianchi o rosati
morella Solanum nigrum dalle bacche nere e il fiore bianco a stella
caglio Galium verum bella fioritura gialla
millefoglie Achilea millefolium nota erba dei campi dal cappello fiorito bianco
barba di becco Tragopogon pratensis dal fiore giallo
viperina azzurra Echium vulgare fioritura azzurra
cosmea Cosmos bipinnatus bei fiori rosa e semi per fringillidi
enagra Oenotherus spp. fiori gialli
angelica Angelica sylvestris fiori a ombrello bianchi
canapa acquatica Eupatorium cannabinum richiede zone umide, fiori rosati
radicchio selvatico Cichorium intybitus fioritura azzurra
cerfoglio selvatico Anthriscus sylvestris fiori bianchi delicati
carota selvatica dAucus carota fiori bianchi ad ombrello
camomilla Matricaria chamomilla nota piantina dal sapore dolce e la fioritura gialla e bianca
acetosella Rumex acetosella la fioritura è di un rosa tenue
belle di notte Mirabilis jalapa è originaria del sudamerica, ma ottima per le farfalle notturne
grano Triticum aestivum il noto cereale, le sue spighe sono amate da passeri e fringillidi
orzo Hordeum vulgare altro utile cereale
miglio Panicum miliaceum spighe prostrate e abbondanti
lino Linum usitatissimum il fiore è di un azurro delicato, il seme è prelibato per i cardellini
canapa Cannabis sativa pianta assolutamente innocua dai semi appetiti da molte specie
panico Setaria italica forse il cereale più amato dagli uccelli. Un giorno in un campo vi erano migliaia di fringuelli, peppole, cardellini, verdoni, fanelli e colombacci in alimentazione invernale