Printer-friendly version

Gli alberi degli uccelli

Bacche di sorbo degli uccellatori
 (© Krzysztof P.Jasiutowicz/Wikicommons)Bacche di sorbo degli uccellatori
(© Krzysztof P.Jasiutowicz/Wikicommons)
Anche se si ha un giardino piccolo o un terrazzo, non bisognerebbe mai rinunciare a piantare almeno un albero. L’albero dà ombra trattenendo una parte dell’umidità circostante e viene usato come posatoio e punto di osservazione dagli uccelli. È curioso notare come l’albero sia per molti uccelli la porta di entrata e uscita del giardino: appena arrivati vi si posano, prima di ripartire vi tornano.

Alcuni animali come i picchi, le balie o gli strigiformi poi, non frequentano un giardino se non vi è almeno un albero su cui posarsi: l’albero è quindi un altro ingrediente fondamentale del birdgarden. Se si riuscisse poi a creare poi un piccolo boschetto – nel caso dei giardini più grandi – non sarà difficile che qualche specie la scelga per nidificare.

Si tenga anche presente che gli uccelli hanno bisogno in inverno di rifugiarsi e dormire sulle piante Tordo sassello su sorbo
 (© mpf/Wikicommons)Tordo sassello su sorbo
(© mpf/Wikicommons)
sempreverdi: non sarebbe una cattiva idea quindi prevedere la messa a dimora nel proprio giardino di una pianta che trattenga le foglie anche in inverno. Per le zone mediterranee i pini e i cipressi vanno benissimo, ma per la pianura e la zona permontana suggeriamo il tasso (taxus baccata). Gli abeti sono infatti piante di alta montagna e soffrono ad altitudini inferiori, mentre essenze alloctone come thuie, cedri o cipressi d'Arizona non andrebbero messi a dimora nel proprio giardino naturale.

Infine vi è da considerare gli alberi da frutta: i frutti di molti alberi (gelso, fico, melo, kaki, sorbo) sono una fonte di alimentazione ben più copiosa delle bacche dei cespugli: durante l'inverno un buon albero di kaki o un sorbo degli uccellatori può popolarsi per alcuni giorni di storni, merli, tordi e degli splendidi e misteriosi beccofrusoni...

Vediamo qui di seguito alcune delle specie arboree più importanti per il nostro giardino (specie di pianura e collina, se dette “mediterranee” richiedono un clima particolarmente mite):

Nome volgare Nome scientifico Caratteristiche
gelso bianco Morus alba splendido albero di origini orientali ma acclimatato ormai da centinaia di anni. Tipico delle nostre campagne. Le bacche bianche sono amate da tutti i silvidi. Ogni albero è una calamita per gli uccelli
gelso nero Morus nigra molto simile al gelso bianco ma con le bacche estive rosse e nere. Anche esso una calamita per gli uccelli
fico Ficus carica in autunno il fico diventa l’albero per eccellenza degli uccelli. Molto robusto, cresce fino a tutta la pianura padana e nelle zone prealpine in prossimità dei laghi
sorbo degli uccellatori Sorbus aucuparia le sue bacche rosse e abbondanti sono ll cibo preferito di merli e tordi. È un albero che vuole umidità e luce, piuttosto esigente. Cresce pero anche in città inquinate come Milano
ciliegio Prunus avium immancabile essenza in un giardino anche di montagna. Adorato dagli uccelli oltre che dagli insetti per la splendida fioritura
querce Quercus spp. dal leccio e sughera nelle zone mediterranee, alla farnia, rovere, roverella, cerro in pianura e collina, le querce sono fra le specie più preziose dei nostri boschi. Crescono lente, ma col tempo diventano delle vere case per molti animali. Le ghiande sono apprezzate da ghiri e moscardini
acero campestre Acer campestre un grazioso acero di pianura dal portamento snello
tasso Taxus baccata cresce in pianura e collina. È uno dei pochi aghifogli che bisognerebbe piantare a queste latitudini. Cresce lentamente, ma diventa superbamente maestoso. Essendo sempreverde garantisce rifugio agli uccelli tutto l’anno. Le bacche rosse sono molto appetite, anche se il nocciolo è velenoso
melo selvatico Malus sylvestris piccolo alberello dalla fioritura rosea. Splendido è il portamento degli esemplari di 20-30 anni. Le mele sono amate da tutti
ontano nero Alnus glutinosa amante dell’acqua, i suoi frutti attraggono verdoni, lucherini e cardellini
ulivo Olea europaea pianta mediterranea e di pianura, molto lenta nell’accrescimento, ma di suggestioni antiche. Il tronco presenta facilmente nicchie per nidificare, mentre le olive sono amate dagli storni
castagno Castanea sativa splendido albero di pianura e – meglio – collina. Utile per la nidificazione degli uccelli più grandi e per le castagne
maggiociondolo Laburnum anagyroides pianta che ama il sole, ma teme i climi secchi, la fioritura gialla è splendida. I semi sono velenosi, quindi non va piantato dove gira il bestiame
tiglio Tilia cordata albero dal fogliame fitto e i fiori piccoli e profumatissimi. Molto amato dalle api
faggio Fagus sylvatica gigante da piantare in pianura, collina e montagna. Le faggiole sono alimento di peppole, fringuelli e roditori
acero di monte Acer pseudoplatanus un albero spesso utilizzato nei giardini urbani, anche se meglio sulle prealpi
sorbo selvatico Sorbus torminalis un bell’albero dalle copiose bacche
salici Salex spp. tutti i salici crescono preferibilmente in ambienti umidi. Poco esigenti, crescono rapidamente
pero Pyrus communis come il melo, è un albero da piantare in mezzo ai prati o nelle siepi. Dopo una ventina d’anni il loro portamento diventa si grande bellezza. In più dà le pere!
carrubo Ceratonia siliqua pianta prettamente mediterranea, robusta e di una bellezza grezza. Le carrube sono enormi baccelli commestibili
kaki Diospyrus kaki pianta proveniente dalla Cina, ma irrinunciabile per i suoi frutti, abbondanti e una calamita invernale per gli uccelli
pino domestico Pinus pinea pianta mediterranea dalla forma a cappello. Viene scelta da molte specie per la nidificazione. I suoi pinoli sono ottimi
pino marittimo Pinus pineaster pino mediterraneo dal portamento a macchia. Ottimo sito di nidificazione e da piantare dietro alle siepi
cipresso Cupressus sempervirens proveniente dal mediterraneo orientale, ha ormai colonizzato tutto il bacino del "mare nostrum". È scelto da verzellini, verdoni, cardellini per la nidificazione
albero di giuda Cercis siliquastrum piccolo albero mediterraneo dalla pazzesca fioritura rosa