Send to friendPrinter-friendly version

Benvenuti nel sito del

COMMITTEE AGAINST BIRD SLAUGHTER (CABS)


Libano: il CABS documenta il massacro dei rapaci
Il video degli abbattimenti ora online (07.09.2017)

Stamattina un nostro team è stato testimone del comune massacro di rapaci che si perpetra durante la migrazione in Libano I falchi arrivati la sera prima dal nord, avevano passato la notte fra i cedri sulle pendici delle montagne. All'alba i cacciatori sono arrivati in piccoli gruppi e hanno preso posizione. La fucileria è iniziata appena i falchi hanno preso il volo. Almeno 50 sono caduti davanti ai nostri occhi in poche ore, alcuni persino davanti ai nostri piedi.

Il terribile video con le immagini dell'accaduto lo trovate qui »»



E' online il diario dei campi antibracconaggio del CABS autunno 2017

Brescia, Sardegna, Malta, Spagna, Germania, Libano, Serbia, Croazia, Cipro, Calabria. Questo autunno saremo a lavoro in tutta Europa con 12 campi antibracconaggio. Saranno circa 100 gli amanti della natura che interverranno nelle nostre operazioni. Compatibilmente col lavoro sul campo, vi terremo informati attraverso il nostro diario sulle novità e lo stato di avanzamento delle operazioni.

Per seguirci durante l'autunno, segui il link del diario online autunno 2017.


Antibracconaggio in Libano:
La prima volta del CABS nel Medio Oriente (01.09.2017)

Al fine di sostenere il governo libanese nella lotta contro il bracconaggio, il CABS ha organizzato insieme alla SPNL per questo mese di settembre il suo primo Campo Antibracconaggio nel paese dei cedri. La nostra azione coincide col passaggio delle cicogne bianche da 1 al 15 settembre. Vi prendono parte 6 esperti antibracconieri del CABS, provenienti da Italia, Francia, Germania, UK e Turchia. Le operazioni includono la sorveglianza del territorio e documentare e denunciare ogni abbattimento di specie protette. Un campo al confine con la Siria non è privo di pericoli. E' la prima volta che ci spingiamo fino al Medio Oriente nella storia della nostra associazione!


Campo per la protezione delle balie: Il CABS insieme coi Carabinieri Forestali contro il bracconaggio a Brescia (23.08.2017)

Non gli basta sparare e catturare pettirossi, passere scopaiole e fringuelli a ottobre, cacciatori e bracconieri bresciani sono partiti a fare danni già ad agosto. Eh sì, perché quando si preparano i capanni da caccia per ottobre, l'erba bassa e gli alberi da frutto attraggono migliaia di balie in migrazione e allora perché non ammazzarne qualche centinaio? Proprio intorno ai capanni da caccia, anzi al loro interno, abbiamo rinvenuto e segnalato 13 siti attivi ai carabinieri forestali e su questi 8 persone sono state denunciate. Sono 230 le sep e 35 le reti sequestrate (circa 400 metri). Liberati 76 uccelli, balie, prispoloni e tordi vari.


Campo a Cipro: nove settimane di operazioni antibracconaggio (27/08/2017)

Per quest'anno abbiamo deciso di iniziare il nostro campo autunnale a Cipro già a fine agosto. Dal 27 agosto il nostro team è sull'isola e la scelta non si è mostrata sbagliata: nella famigerata ESBA (la base militare britannica) abbiamo già smantellato 11 reti e denunciato due uccellatori. Insieme alla polizia abbiamo liberato 30 uccelli, fra cui ben 10 usignoli. Altri tre denunciati nella Repubblica di Cipro, dove il nuovo sistema di sanzioni sembra funzionare bene.

Il nostro campo durerà fino a fine ottobre: fino a che l'ultima capinera non sarà passata, non lasceremo l'isola!


Malta: Concluso la prima operazione della seconda metà dell'anno:
Campo per la protezione dei limicoli a Malta (04.08.2017)

a Malta il trappolaggio dei limicoli è ridotto ai minimi termini! Il bilancio positivo viene dopo le ultime due settimane di campo sull'isola Stato. Abbiamo cercato da terra e dal cielo se i bracconieri avevano allestito le solite pozze d'acqua artificiali per attrarre i piccoli migratori del fango, piro piro, pettegole, gambecchi.. ma con scarsi risultati. Nel 2014 avevamo rinvenuto ben 22 siti con enormi reti da cattura, quest'anno solo 3! Uno di loro è stato denunciato alla polizia che gli ha sequestrato le reti. Un ulteriore indizio del calo viene dalla notte: solo 4 richiami ci hanno segnalato l'attività di trappolaggio quest'anno, mentre nel 2014 erano stati 18.


Video della BBC sulle operazioni CABS a Cipro (12.04.2017)

Il celebre presentatore e naturalista Chris Packham ci ha accompagnato questo autunno a Cipro. Con noi ha distrutto limesticks, smantellato reti e salvato uccelli. Il suo interesse si è però focalizzato sulla Base militare britannica, dove il bracconaggio è così intenso da aver trasformato il territorio inglese nel principale hotspot mondiale per l'uccellagione. Chris ha raccontato la sua esperienza nel film "Cyprus-Massacre on Migration". Il filmato è in inglese, ma le immagini parlano da sé

BBC-Dokumentation: Cyprus-Massacre on Migration


I risultati dei campi antibracconaggio primaverili (29/05/2017)

Dal 18 febbraio fino al 21 maggio si sono tenuti i campi primaverili della nostra associazione contro il bracconaggio. Circa 60 volontari hanno preso parte ai 9 campi che si sono svolti in Italia [6], Malta [2] e Cipro [1]. Nel complesso in 13 settimane abbiamo distrutto 1.834 bastoncini di vischio, 90 reti, 83 sep e 6 gabbie trappola, mentre grazie alle nostre segnalazioni le diverse unità di polizia dei paesi in cui lavoriamo hanno denunciato 41 bracconieri. Nelle loro mani sono stati sequestrati 5 fucili e 1342 cartucce non esplose. Con le nostre mani abbiamo liberati circa 300 uccelli, sia dalle reti che da trappole o voliere. Migliaia sono stati salvati fermando, ostacolando e denunciando cacciatori e bracconieri.. Ecco qui un piccolo sommario dei risultati di ogni nostro campo...


Sparano ai pecchiaioli, beccati dal CABS
Un nuovo video dei CABS che documenta l'attività di sparo agli adorni è online (10.05.2017)

Un grande successo il campo del CABS per la protezione degli uccelli rapaci in migrazione sul versante calabrese dello Stretto di Messina. Il contributo dei nostri volontari che si sono succeduti per tre settimane nel monitoraggio della migrazione ha consentito al NOA dell’Arma dei Carabinieri, di conseguire importantissimi risultati contro i soggetti criminali che ogni anno sparano ai migratori provenienti dall’Africa. E’ accaduto in particolare in una zona impervia di Archi, area ad alta densità mafiosa. Proprio per sfuggire alle vedette dei bracconieri il 28 aprile abbiamo raggiunto le aree in cui solitamente viene esercitato il bracconaggio partendo dall’alto, lungo un sentiero di rado utilizzato... Per continuare a leggere la storia, il link lo potete trovare qui »»


La BBC racconta il CABS a Cipro (02/06/2017)

"Il peggior paese d'Europa per i migratori": la BBC ha pubblicato ieri sera un reportage sul nostro lavoro a Cipro, nella base britannica. Un piccolo team di giornalisti inglesi ci ha seguito in autunno e inverno per filmare le nostre operazioni, svolte senza aiuto della polizia UK, fin troppo compiacente con i bracconieri. L'emozionante servizio di 10 minuti è visibile qui (in inglese):

https://www.dailymotion.com/embed/video/x5okryv


Partito anche il campo a Cipro (03/04/2017)

Su Cipro è iniziato il nostro campo primaverile. Fino a metà maggio 25 dei nostri volontari parteciperanno da tutta Europa alle operazioni antibracconaggio, ancora una volta finalizzate a eliminare quante più trappole possibile e denunciare i bracconieri. Negli ultimi anni, grazie alla cooperazione con la Anti Poaching Squad della polizia cipriota siamo riusciti a ridurre sensibilmente il fenomeno in primavera. Siamo curiosi di vedere cosa succederà quest'anno..


Azione del CABS contro il trappolaggio dei fringuelli a Malta
133 siti scoperti e nuovo video online (20.03.2017)

Dal 10 marzo fino al 2 aprile siamo su Malta per contrastare l'usuale trappolaggio primaverile dei bracconieri isolani contro fanelli, fringuelli, verdoni e cardellini. Ogni giorno 2-3 dei nostri teams percorrono l'isola (le isole, visto che ci muoviamo anche sulla vicina Gozo) alla ricerca delle famigerate reti a scatto. Lo scopo è realizzare video per raccogliere prove che la polizia possa usare in tribunale contro i bracconieri. Ma non ci limitiamo al lavoro da terra: siamo supportati anche dal cielo. Con un piccolo aeroplano a noleggio, sorvoliamo dall'alto il territorio. Già 133 impianti sono stati scoperti.

A questo link »» trovate il nostro video delle operazioni..


Chiuso il campo invernale a Cipro
Con risultati da record: 517 reti rimosse (27.02.2017)

Il risultato finale del nostro campo invernale a Cipro è piuttosto "ingombrante": nel corso di 4 settimane abbiamo smantellato 178 siti attivi di bracconaggio e rimosso 517 reti e 648 limesticks. Grazie alla collaborazione con la polizia 16 bracconieri sono stati denunciati, mentre 631 uccelli sono stati liberati dalle trappole.

Sempre drammatica la zona nell'area amministrata dai britannici. Sui loro 131 km quadrati di territorio si trovavano ben i due terzi delle reti rimosse. La ESBA britannica è il peggior sito europeo per l'avifauna migratoria.


Il Campo antibracconaggio invernale a Cipro procede (01/02/2017)

Altre novità da Cipro. Vi ricordate che il 15 gennaio in soli due giorni avevamo distrutto 274 reti nell'area a giurisdizione britannica di Cipro? L'operazione chiamata "The Long Night Raid" serviva a denunciare l'inattività dei britannici sul loro suolo. Ma il campo è andato avanti e da due settimane stiamo girando in lungo e in largo per l'isola, di giorno e soprattutto di notte, controllando e fermando i bracconieri. Il risultato è notevole: 147 siti attivi, 358 reti rimosse e 323 limesticks. 10 bracconieri denunciati con l'aiuto della polizia cipriota. Più di 500 uccelli liberati, fra cui tordi, merli, pettirossi, saltimpalo, gufi comuni e assioli...

Ma i rischi aumentano e stanotte è successo qualcosa di brutto ai nostri volontari, purtroppo.....


4 poiane trovate morte
Ogni giorno casi di persecuzione di rapaci in Germania (31.01.2017)

Un altro caso di avvelenamento di rapaci in Germania, nella famigerata provincia di Heinsberg: degli escursionisti hanno rinvenuto oggi 4 cadaveri di poiane a breve distanza l'una dall'altra. Sospettando delle cause dolose hanno avvisato il CABS. Siamo intervenuti, abbiamo recuperato gli animali e affidato i loro corpi alla polizia e alla ASL locale per gli accertamenti sulle cause della morte. Ma già sappiamo il verdetto, i crampi pre-morte mostrano chiaramente che è stato usato del veleno..


The Long Night Raid (19/01/2017)

The Long Night Raid" - raccogliere più reti possibili nel più breve spazio di tempo possibile per evitare di risvegliare la controsorveglianza dei bracchi. Con 16 volontari e 2 giornalisti siamo riusciti nella prodigiosa opera di rimuovere in 10 ore notturne ben 274 reti, liberando circa 450 uccelli (tordi bottacci, sasselli, merli, strillozzi, capinere, passeri, un occhione e due gufi). Sono circa 10 km di reti messe fuori combattimento.

Per leggere di più, seguite questo link!!


Rimani informato sui campi di autunno del CABS attraverso il Diario on-line

Dalla fine di agosto e fino a dicembre 2016 i campi antibracconaggio del CABS per la conservazione degli uccelli migratori si terranno lungo il Mediterraneo. Diverse missioni sono previste in Italia, Francia, Spagna, Serbia, Malta e Cipro.

Il nostro diario on-line vi informerà regolarmente le attività e i risultati delle operazioni del CABS.

Per consultare il diario on-line segui questo link.