Printer-friendly version

Un gioiello sul Baltico

La riserva naturale del CABS nella Germania del Nord (Schleswig-Holstein)

Raganella: un inquilino comune nella riserva del CABSRaganella: un inquilino comune nella riserva del CABSNel 1984 il CABS ha acquistato un complesso di stagni da piscicultura nella regione dello Schleswig-Holstein, per trasformarla poi negli anni in una meravigliosa riserva naturale. Al primo nucleo caratterizzato dall'alternarsi di stagni e canneti, si sono aggiunti in un secondo tempo estesi prati: tutta l'area è stata quindi fatta oggetto di attenti interventi di restauro ambientale. I pesci alloctoni sono stati allontanati dagli stagni, ricreando le condizioni ideali per le specie ittiche europe; i bordi degli stagni sono stati sagomati per favorire l´attecchire dei canneti, mentre nei prati, a fianco dei frutteti, sono state piantate numerose siepi dette „kniks“, tipiche della Germania settentrionale. Il risultato è degno di ammirazione. Oggi molte specie minacciate tanto di fauna quanto di flora vivono a Raisdorf: martin pescatori ovviamente, cannaiole, quattrocchi, svassi collorosso. Nelle siepi invece nidificano averle capirosse, molte silvie e gli usignuoli maggiori. Fra i rapaci si contano le aquile di mare, i nibbi bruni, le gru, laddove altre specie usano l'area per il passaggio migratorio.

Fra le piante di particolare interesse si annoverano l´orchide acquatica, lo stiletto d'acqua e la violetta acquatica, mentre molte libellule e farfalle abitano fra i prati e l'acqua. La più grande attrazione della riserva sono però forse gli anfibi e i rettili, numerosissimi. Oltre a tutte le specie di raganelle, sono presenti nell'area il tritone crestato, i rospi comuni e la natrice dal collare. Nell'autunno del 2005 sono stati creati in aggiunta 15 nuovi piccoli stagni per facilitare la riproduzione delle raganelle e degli ululoni dal ventre giallo.

Prato fiorito nel nord della GermaniaPrato fiorito nel nord della GermaniaPer garantire la sicurezza degli anfibi durante le loro migrazioni stagionali, una strada limitrofa alla riserva viene chiusa due volte all´anno, assicurando così l'incolumità dei rospi in transito notturno. Ovviamente nella Riserva la protezione si accompagna all'educazione ambientale, così da una torretta di osservazione scolaresche e cittadini appassionati della natura possono ogni giorno unirsi a gite guidate e godere di una vista completa dei laghi e dei prati adiacenti.

Nel 1994 il CABS ebbe l'occasione di comprare un'ulteriore riserva, i pascoli di Schwentine, i cui biotopi, caratterizzati da una vegetazione ripariale, sono di grande importanza per altre specie di piante e animali. Nonostante l'area sia stata ampiamente modulata dall'uomo per coltivare, il CABS la sta ora gestendo nell´ottica di un progetto ad ampio raggio per la conservazione dei paesaggi agricoli e prativi.