Send to friendPrinter-friendly version

Partecipare ai campi del CABS

Vuoi dare un tuo contributo personale e intervenire attivamente nella conservazione e protezione degli uccelli migratori europei?


Che cos'è il Campo di Protezione degli Uccelli del CABS?

Brescia: collaboratore del CABS somministra acqua e zucchero a un pettirosso rimasto intrappolato in una rete prima di liberarloBrescia: collaboratore del CABS somministra acqua e zucchero a un pettirosso rimasto intrappolato in una rete prima di liberarloIl Komitee gegen den Vogelmord (CABS – Comitato contro l'uccellagione) organizza da 20 anni campi di protezione degli uccelli nelle prealpi bresciane. Volontari tanto italiani, quanto tedeschi o provenienti da tutta l'Europa, si uniscono alle attività per arginare il fenomeno dell'uccellagione, localizzando le trappole, rimuovendo archetti, richiami elettronici e reti. A questo scopo il CABS collabora a fianco delle organizzazioni ambientaliste italiane, dei Carabinieri e del Corpo Forestale dello Stato.

Non sono vacanze da birdwatchers, ma un enorme sforzo per la protezione dell'avifauna! Ogni anno vengono trovate e distrutte migliaia di trappole e reti, centinaia di uccelli catturati o richiami illegali vengono liberati e decine di bracconieri denunciati e le loro armi sequestrate.

Pensi che sia una cosa per te?

volontari e guardie in procinto di liberare degli uccelli da richiamovolontari e guardie in procinto di liberare degli uccelli da richiamoÈ un'opportunità per dare un contributo genuino e tangibile alla conservazione della fauna selvatica, ma non è un compito facile.

Viste le responsabilità dell'associazione, il contesto difficile in cui si lavora e il tipo di attività che si svolge (in prima linea contro il bracconaggio), abbiamo bisogno di selezionare accuratamente i nostri volontari e vogliamo che essi sappiano che cosa troveranno ai campi.

Per noi, ogni nuovo volontario è una possibilità di crescere come associazione, ma comporta anche uno sforzo economico. Formare i nuovi volontari richiede anche un notevole investimento di energie a livello personale: è importante che i candidati non vogliano solo venire per fare qualcosa di diverso, ma vengano (almeno in principio e se si trovano bene) con la prospettiva di diventare parte del gruppo e accompagnarci in altri campi.

Certo le soddisfazioni sono molte ed è impagabile la possibilità di lavorare seriamente in un gruppo di professionisti dell'antibracconaggio ed essere parte attiva di una comunità internazionale che si occupa di fermare la caccia illegale e il trappolaggio a specie protette in tutta Europa.

In cosa consistono le operazioni?

I campi si svolgono in primavera e autunno e per ogni volontario si richiede una settimana minima di disponibilità (per chi abita vicino è possibile partecipare anche solo per il fine settimana). Le due attività principali sono la sorveglianza della caccia illegale e il rinvenimento e rimozione delle trappole e reti posizionate dai bracconieri. Ogni giorno i volontari si disperdono sul territorio in piccole pattuglie per rinvenire i siti di bracconaggio. A volte – a seconda delle circostanze - si tendono imboscate ai bracconieri, nel momento in cui vengono a controllare le trappole. È frequente che si svolgano anche operazioni notturne.

Che abilità devi possedere per partecipare ai campi del CABS?

Collaboratore del CABS segnala agli agenti della forestale la presenza di trappole e reti da uccellagione in provincia di BergamoCollaboratore del CABS segnala agli agenti della forestale la presenza di trappole e reti da uccellagione in provincia di BergamoA parte la maggiore età, la condizione base per partecipare è l'avere un'ottima capacità di lavorare in gruppo e passione per la protezione e conservazione della biodiversità. Tieni presente che una grande resistenza e l'attitudine a camminare in montagna in condizioni disagiate è fondamentale: le attività durano l'intera giornata e si cammina principalmente fuori dai sentieri, a volte in condizioni di pioggia. Conoscere l'ingese – lingua ufficiale dei campo – è una qualifica benvenuta.

Il lavoro di gruppo è alla base del campo e dal momento che i partecipanti provengono da differenti backgrounds (ma con un obiettivo comune) che includono il mondo vegetariano, vegano, la conservazione dell'avifauna, la difesa dei diritti animali, si richiede a tutti un alto livello di tolleranza e rispetto per le scelte etiche altrui.

E le spese di viaggio, alloggiamento, alimentazione?

In principio il CABS copre tutti i costi – incluso un prezzo ragionevole per il trasporto fino al sito di intervento (si richiede di mandare un preventivo dei costi di trasporto, quando si invia la domanda di partecipazione). Per i nuovi volontari si chiede però di anticipare le spese sostenute per arrivare al campo, compresi i biglietti aerei. Verranno rimborsati di persona al primo incontro. Il CABS sistema i partecipanti in comodi chalets e si incarica di tutti i trasporti all'interno della zona di intervento. Solo il cibo deve essere acquistato autonomamente. Normalmente si fa una cassa comune e si cucina insieme, oppure tutti i partecipanti si ritrovano presso la pizzeria più vicina (o la più buona). I costi del campo sono finanziati grazie alle donazioni dei soci e dei sostenitori tedeschi e italiani.

Come fare domanda?

Se sei interessato a unirti alle nostre operazioni, se credi di essere in possesso delle qualità richieste, puoi inviare ora la tua richiesta di partecipazione.