Printer-friendly version

Successi in Germania

Grazie al CABS i gabbiani comuni non possono più essere cacciati durante la stagione riproduttiva (© Darkone/wikimedia commons)Grazie al CABS i gabbiani comuni non possono più essere cacciati durante la stagione riproduttiva (© Darkone/wikimedia commons)Il CABS si è sempre occupato, sin dall'inizio, anche dei panni sporchi della caccia tedesca. E anche in Germania si sono visti ottimi risultati.

  • Alla fine del 1979 la Comunità Europea si prepara al varo della Direttiva Uccelli. Alcuni collaboratori del CABS prendono parte ai lavori e contribuiscono con le loro proposte alla redazione delle norme contenute nella direttiva. Ancora oggi la 79/409 è il fondamento della protezione della fauna alata del nostro continente.
  • Negli anni '80 il CABS prende parte ai lavori per la redazione della legge nazionale sulla protezione degli animali selvatici. La proibizione del trappolaggio e del commercio di specie autoctone è dovuto in buona misura anche all'impegno della nostra associazione.
  • Nel momento della creazione del Parco Nazionale Wattenmeer, la caccia viene concessa all'interno dell'area protetta. Il CABS intraprende una campagna contro questa decisione e riesce a ribaltarla: la caccia viene proibita nel Wattenmeer.
  • Fra il 1984 e il 1994 il CABS acquista dei terreni in Scheswig-Holstein, sul mar Baltico. Vengono create le due riserve del CABS, un eden per uccelli, anfibi, pesci e rettili. Ogni anno vengono piantati alberi da frutta, create nuove siepi, allargati gli stagni, costruiti nidi artificiali, in modo che la biodiversità prosperi in questi spazi protetti.
  • Negli anni '80 nei pressi di Acquisgrana si trappolavano ancora gli uccelli. Il CABS organizzò al tempo dei raid con la polizia sorprendendo i trappolatori in flagranza di reato. Dagli anni '90 il trappolaggio nella zona appartiene alla storia.
  • Con la caduta del muro di Berlino, molti cacciatori dell'Ovest si sono riversati nell'ex Germania dell'Est, attratti dalla lussureggiante natura e dalle leggi che permettevano l'abbattimento delle oche. Il CABS dagli anni '90 organizza campi di osservazione sui fiumi Havel, Oder e Elba per monitorare queste "orge venatorie": centinaia di cacciatori sono stati denunciati negli anni per infrazioni della legge sulla caccia (caccia in zone protette, abbattimento di gru o altri uccelli protetti). Nel frattempo grazie alla nostra presenza la situazione si è normalizzata.
  • Alla fine degli anni '90 ai pescatori è venuto in mente di utilizzare dei raggi laser per allontanare i cormorani dagli specchi d'acqua. L'effetto per gli uccelli era una parziale cecità che gli impediva di cacciare sott'acqua. Il CABS si mise in contatto con tutte le autorità tedesche per stroncare sul nascere l'idea balorda.
  • Grazie a un complaint del CABS alla UE la Germania ha dovuto cambiare la sua legge sulla caccia, garantendo a colombacci, gabbiani e cigni reali dei periodi di protezione di alcuni mesi più lunghi di quanto precedentemente previsto dalla legge nazionale.