Send to friendPrinter-friendly version

Diario dei campi autunnali 2017

Da metà agosto fino a Dicembre vi saranno campi CABS un po' in tutta Europa: Brescia, Calabria, Sardegna, Serbia, Croazia, Cipro, Malta, Spagna e Germania. E per la prima volta anche in Libano.

Tutte le nostre attività sono finanziate da donazioni di privati, oltre che dai contributi della Stiftung Pro Artenvielfalt , la Karl-Kaus-Stiftung e il Landesbund für Vogelschutz Bayern (LBV) .

In questa pagina vi informeremo regolarmente sulle nostre campagne autunnali


Risultati Autunno 2017:

  • Archetti raccolti: 0
  • Trappoline raccolte: 120
  • Reti raccolte: 49
  • Limesticks raccolti: 226
  • Altre trappole raccolte: 0
  • Bracconieri denunciati: 14
  • letzte Aktualisierung: 05.09.2017

05.09.2017 - Libano

Cacciatore libanese ci mostra un'averla piccola appena abbattutaCacciatore libanese ci mostra un'averla piccola appena abbattuta Brutte immagini si presentano agli occhi dei nostri due team in azione in Libano. Sebbene la stagione di caccia sia ancora chiusa, dappertutto vediamo rapaci e piccoli uccelli presi a fucilate. Gli sparatori vanno a spasso per i paesi col fucile spianato, le capinere sono attratte nei giardini a portata di schioppo con richiami elettromagnetici. Nei negozi i cardellini sono in vendita, senza timore di alcuna ripercussione. Sembra che non ci sia nessun timore che la polizia possa fare qualcosa. Così per esempio questo giovane bracconiere ci mostra senza remore un'averla piccola. E' consapevole di quanto sia sbagliato ciò che fa? Neanche lontanamente.


04.09.2017 - Brescia

Balia nera in una trappola brescianaBalia nera in una trappola bresciana

Colpi grossi a Brescia, dove i cacciatori sono partiti a fare danni già ad agosto. Eh sì, perché quando si preparano i capanni da caccia per ottobre, l'erba bassa e gli alberi da frutto attraggono migliaia di balie in migrazione e allora perché non ammazzarne qualche centinaio? Proprio intorno ai capanni da caccia, anzi al loro interno, abbiamo rinvenuto e segnalato 13 siti attivi ai carabinieri forestali e su questi 8 persone sono state denunciate. Sono 230 le sep e 35 le reti sequestrate (circa 400 metri). Liberati 76 uccelli, balie, prispoloni e tordi vari. Il prossimo anno si farà ancora di più.


03.09.2017 - Libano

CABS e polizia libanese durante un controlloCABS e polizia libanese durante un controllo

"Quasi denunciato" dal CABS il nostro primo bracconiere libanese. L'uomo sparava alle capinere sulle colline a est di Beirut (foto sopra). Lo abbiamo filmato di nascosto e poi chiamato la polizia che è intervenuta in un batter d'occhio (foto sotto). Hanno lavorato professionalmente, prendendo i dati dell'uomo, acquisendo il nostro video e - sic! - avvisando formalmente il cacciatore della sua illegalità. Nel giro di 2 giorni abbiamo rilevato già 120 infrazioni alla nuova legge sulla caccia libanese. La strada è lunga, ma abbiamo iniziato a percorrerla...


03.09.2017 - Cipro

salvato dalle reti: un'averla piccola (sinistra) e una mascherata (destra)salvato dalle reti: un'averla piccola (sinistra) e una mascherata (destra)

Abbiamo avuto un certo successo a Cipro negli ultimi giorni. Insieme alla polizia abbiamo messo fuori combattimento 11 reti e 226 limesticks. Tre bracconieri sono stati denunciati. Questa volta siamo arrivati in tempo: tutti i 56 uccelli presi nelle reti sono stati liberati in maniera impeccabile e hanno proseguito il volo verso il sud. Solo le due averle qui in foto abbiamo deciso di tenerle in appartamento per la notte, in modo da ritemprarle un po'



02.09.2017 - Libano

CABS team in LibanoCABS team in Libano

Il nostro team è sul campo in Libano per il Primo Bird Protection Camp della storia: i nostri esperti provenienti da Germania, Italia, Francia, UK e Turchia si sono uniti ai protezionisti della SPNL libanese.

Attenti bracchi libanesi!!




01.09.2017 - Libano

Al fine di sostenere il governo libanese nella lotta contro il bracconaggio, il CABS ha organizzato insieme alla SPNL per questo mese di settembre il suo primo Campo Antibracconaggio nel paese dei cedri. La nostra azione coincide col passaggio delle cicogne bianche da 1 al 15 settembre.

Vi prendono parte 6 esperti antibracconieri del CABS, provenienti da Italia, Francia, Germania, UK e Turchia. Le operazioni includono la sorveglianza del territorio e documentare e denunciare ogni abbattimento di specie protette. Un campo al confine con la Siria non è privo di pericoli. E' la prima volta che ci spingiamo fino al Medio Oriente nella storia della nostra associazione!


27.08.2017 - Cipro

Averla piccola trovata morta in una rete nella base britannica a CiproAverla piccola trovata morta in una rete nella base britannica a Cipro

Per quest'anno abbiamo deciso di iniziare il nostro campo autunnale a Cipro già a fine agosto.

Da 10 giorni il nostro team è sull'isola e la scelta non si è mostrata sbagliata: nella famigerata ESBA (la base militare britannica) abbiamo già smantellato 11 reti e denunciato due uccellatori. Insieme alla polizia abbiamo liberato 30 uccelli, fra cui ben 10 usignoli.

Per alcuni animali siamo arrivati troppo tardi. Purtroppo questa averla piccola era già morta.

Il nostro campo durerà fino a fine ottobre: fino a che l'ultima capinera non sarà passata, non lasceremo l'isola!!


23.08.2017 - Malta

Gambecchio salvato dalla collezione di un bracconiereGambecchio salvato dalla collezione di un bracconiere E' settembre e a Malta il trappolaggio dei limicoli è ridotto ai minimi termini! Il bilancio positivo viene dopo le ultime due settimane di campo sull'isola Stato. Abbiamo cercato da terra e dal cielo se i bracconieri avevano allestito le solite pozze d'acqua artificiali per attrarre i piccoli migratori del fango, piro piro, pettegole, gambecchi.. ma con scarsi risultati.

Nel 2014 avevamo rinvenuto ben 22 siti con enormi reti da cattura, quest'anno solo 3! Uno di loro è stato denunciato alla polizia che gli ha sequestrato le reti. Un ulteriore indizio del calo viene dalla notte: solo 4 richiami ci hanno segnalato l'attività di trappolaggio quest'anno, mentre nel 2014 erano stati 18. E' un grande successo, non trovate?


19.08.2017 - Serbia

Quaglie sparate con richiamo elettromagneticoQuaglie sparate con richiamo elettromagnetico E oggi inizia anche il nostro Campo Antibracconaggio in Serbia. Nello stato dell'Est l'uso di richiami per attrarre le quaglie è molto diffuso. A beneficiarne sono i cacciatori italiani, in trasferta venatoria.. o di bracconaggio, a questo punto. L'anno scorso fu Cimadoro (ex senatore IdV) a essere sorpreso a caccia di quaglie laddove cantava il richiamo.

Vediamo chi acchiappiamo quest'anno! I richiami elettromagnetici sono proibiti in tutta Europa, ma usatissimi dai cacciatori che possono attrarre e uccidere molti più esemplari. E che importa se le quaglie sono ormai diventate rare nel nostro continente..


04.08.2017 - Malta

Volontaria del CABS con un gambecchio sequestratoVolontaria del CABS con un gambecchio sequestrato Ripartiti i campi dopo la pausa estiva: ok, è ancora estate ma per i limicoli la migrazione è già iniziata. Piro-piro, gambecchi e pettegole sono già arrivati sulle spiagge del Mediterraneo. E sono delle prede ambite per i bracconieri maltesi. Con enormi reti i piccoli migratori in viaggio dalla Scandinavia vengono catturati nottetempo per finire in padella o nelle collezioni dell'isola. Venerdì scorso è iniziato il nostro primo campo antibracconaggio dopo la pausa estiva. Nelle prossime settimane i nostri volontari cercheranno i siti attivi e li metteranno fuori combattimento con l'aiuto della polizia. Come ogni anno ci avvaliamo non solo di un piccolo aereo, ma delle nostre orecchie: di notte i richiami elettromagnetici dei piro-piro sono un ottimo aiuto per localizzare i bracchi...